Visuglican*Coll 10ml 4%+0,2% Collirio

Principio attivo: Acido Cromoglicico/Clorfenamina

Forma: Collirio

Fornitore: Visufarma Spa *

Conservazione: NON SUPERIORE A +25 GRADI

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: FLACONCINO CONTAGOCCIE

Prodotto In Commercio

Visuglican*Coll 10ml 4%+0,2%

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Denominazione

VISUGLICAN

Categoria Farmacoterapeutica

Decongestionanti ed antiallergici.

Principi Attivi

100 ml di collirio (soluzione) contengono, come principi attivi, 4 g di sodio cromoglicato e 0,2 g di clorfenamina maleato.

Eccipienti

Flacone da 10 ml: 100 ml di collirio contengono sodio edetato, fosfatobisodico, fosfato monosodico, sodio etil mercurio tiosalicilato, acqua depurata. Contenitori monodose: 100 ml di collirio contengono sodioedetato, fosfato bisodico, fosfato monosodico, acqua depurata.

Indicazioni

Trattamento delle congiuntiviti di natura tossica, allergiche e primaverili, ad andamento subacuto e cronico.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Soggetti con ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Posologia

Somministrare 1-2 gocce nel fornice congiuntivale quattro volte al giorno. Prima dell'uso assicurarsi che il contenitore monodose sia intatto. Il contenitore monodose va usato solo immediatamente dopo l'apertura. L'eventuale residuo non deve essere utilizzato. Evitare che l'estremita' del contenitore venga a contatto con l'occhio o con qualsiasi altra superficie.

Conservazione

Flacone: conservare a temperatura non superiore ai 25 gradi C. Monodose: tenere il prodotto lontano da fonti di calore.

Avvertenze

Da usare sotto il diretto controllo del medico. Non utilizzare se la soluzione non e' limpida. Il flacone da 10 ml contiene sodio etilmercurio tiosalicilato (un composto organomercuriale) come conservante e, quindi, possono verificarsi reazioni di sensibilizzazione.

Interazioni

Non sono note interazioni con altri farmaci. Tuttavia sono possibili effetti additivi quando e' somministrato contemporaneamente a H2 antagonisti (cimetidina) e con corticosteroidi.

Effetti Indesiderati

Raramente sono stati riportati fenomeni irritativi e bruciore. In questi casi e' consigliabile sospendere il trattamento.

Gravidanza E Allattamento

Come per ogni farmaco e' opportuno, quando possibile, evitare la somministrazione durante il primo trimestre di gravidanza. Se l'uso di questo prodotto e' ritenuto essenziale in una madre che allatta, la paziente deve sospendere l'allattamento.