Ricalide*30cpr Riv 250mg Compresse Rivestite

Principio attivo: Flutamide

Forma: Compresse Rivestite

Fornitore: Idi Integratori Diet.Italiani

Conservazione: NESSUNA PARTICOLARE CONDIZIONE DI CONSERVAZIONE

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: BLISTER OPACO

Prodotto In Commercio

Ricalide*30cpr Riv 250mg

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Categoria Farmacoterapeutica

Antagonista ormonale e sostanza correlata.

Indicazioni

E' indicato quale monoterapia (con o senza orchiectomia) o in associazione con un agonista LHRH, nel carcinoma prostatico in stadio avanzato, sia di pazienti mai sottoposti ad alcuna terapia specifica sia di quelli che non hanno risposto o che sono divenuti refrattari al trattamento ormonale.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Ipersensibilita' accertata o presunta a uno o piu' dei suoi componenti.

Posologia

Una compressa da 250 mg tre volte al giorno in monoterapia o in associazione con un agonista LHRH. In associazione con un LHRH-agonista, lasomministrazione puo' essere iniziata contemporaneamente oppure 24 oreprima dell'inizio della terapia di LHRH-agonista.

Avvertenze

Poiche' con l'uso di flutamide sono state riportate segnalazioni di anormalita' delle transaminasi, ittero colestatico, necrosi epatica ed encefalopatia epatica e' consigliabile un controllo periodico dei testdi funzionalita' epatica. Un'appropriata valutazione dei parametri dilaboratorio deve essere attuata alla comparsa dei primi segni/sintomidi disfunzione epatica (ad esempio prurito, urine scure, anoressia persistente, dolenzia al quadrante superiore destro o sintomi di tipo influenzale inspiegabili). Se il paziente presenta evidenza di laboratorio di insufficienza epatica o di ittero, in assenza di metastasi confermate biopticamente la terapia deve essere interrotta o deve essere ridotta la dose. E' usualmente reversibile, tuttavia, ci sono state segnalazioni di morte conseguenti a grave insufficienza epatica associata all'uso di flutamide. Nel corso della terapia combinata si deve tener conto dei possibili effetti collaterali di ciascun prodotto.

Interazioni

In pazienti sottoposti a trattamento contemporaneo con warfarina e flutamide si sono osservati incrementi del tempo di protrombina. E' consigliabile quindi un monitoraggio del tempo di protrombina e, di conseguenza, puo' essere necessario un aggiustamento della dose iniziale o dimantenimento dell'anticoagulante.

Effetti Indesiderati

Monoterapia: le reazioni secondarie piu' frequenti sono ginecomastia e/o dolorabilita' mammaria, talora accompagnate da galattorrea. Tali reazioni scompaiono in seguito all'interruzione del trattamento o alla riduzione del dosaggio. Non comuni: diarrea, nausea, vomito, aumento dell'appetito, insonnia, stanchezza, alterazioni transitorie della funzionalita' epatica ed epatite. Rare: diminuzione della libido, pirosi gastrica, stipsi, dolore epigastrico, anoressia, edema, ecchimosi, herpes zoster, prurito, sindrome simil lupoide, cefalea, vertigini, debolezza, malessere, visione confusa, sete, dolore toracico, ansia, depressione, linfoedema. Raramente e' stata segnalata riduzione della conta spermatica. Altri effetti segnalati dopo la commercializzazione del prodotto sono: anemia emolitica, anemia macrocitica, metaemoglobinemia, reazioni da fotosensibilizzazione (comprendenti eritema, ulcerazione, eruzioni bollose e necrolisi epidermica) e modifiche del colore delle urine ad ambra o giallo-verde, che possono essere attribuite alla flutamide e/o ai suoi metaboliti, ittero colestatico, encefalopatia epaticae necrosi epatica. Le alterazioni epatiche sono usualmente reversibilidopo interruzione della terapia; tuttavia sono pervenute segnalazionidi morte a seguito di grave insufficienza epatica associata all'uso di flutamide. I valori alterati dei test di laboratorio comprendevano modifiche nella funzionalita' epatica, azoto ureico ematico elevato e raramente valori aumentati di creatinina sierica. La flutamide presentascarsa attivita' sul sistema cardiovascolare e comunque un'attivita'significativamente minore di quella osservata con trattamenti ormonali(dietilstilbestrolo). In associazione con LHRH-agonisti gli effetti collaterali piu' frequenti sono: vampate di calore, diminuzione della libido, impotenza, diarrea, nausea e vomito. Con l'eccezione della diarrea, questi effetti collaterali si osservano nel corso di terapia coni soli LHRH-agonisti con una frequenza confrontabile. L'incidenza di ginecomastia osservata in monoterapia con flutamide veniva ridotta in modo marcato con l'associazione. Effetti rari sono: anemia, leucopenia,disturbi gastroenterici aspecifici, anoressia, segni di irritazione cutanea al sito di iniezione, edema, sintomi neuromuscolari, ittero, sintomi genitourinari, ipertensione, effetti collaterali a carico del sistema nervoso centrale (sonnolenza, depressione, confusione, ansia, irritabilita') e trombocitopenia. Molto rari sono sintomi polmonari, epatite e fotosensibilizzazione.

Gravidanza E Allattamento

Essendo indicato solo nei pazienti di sesso maschile non e' stato condotto nessuno studio in donne nel corso di gravidanza e allattamento. Percio', si deve considerare l'eventualita' di danni fetali nel caso disomministrazione di flutamide a donne gravide o la sua presenza nel latte durante l'allattamento.