Pilocarpina Lux*Coll 10ml 1% Collirio

Principio attivo: Pilocarpina Cloridrato

Forma: Collirio

Fornitore: Allergan Spa *

Conservazione: NON SUPERIORE A +25 GRADI

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: FLACONE

Prodotto In Commercio

Pilocarpina Lux*Coll 10ml 1%

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Denominazione

PILOCARPINA CLORIDRATO ALLERGAN COLLIRIO

Categoria Farmacoterapeutica

Preparati antiglaucoma e miotici.

Principi Attivi

Pilocarpina cloridrato.

Eccipienti

Borace, acido borico, potassio cloruro, clorobutanolo, alcool etilico,mentolo, acqua depurata.

Indicazioni

Terapia dell'ipertensione endoculare e del glaucoma cronico semplice.Associato ad altri farmaci e' anche indicato in altre forme di glaucoma. La Pilocarpina viene inoltre usata per controllare la midriasi indotta da farmaci e per la diagnosi differenziale di midriasi neurologiche.

Controindicazioni/Eff.Secondar

L'uso del farmaco e' controindicato nei pazienti che presentano fenomeni di sensibilizzazione verso la pilocarpina cloridrato o ad uno qualsiasi degli eccipienti. La Pilocarpina e' controindicata nei casi in cui la contrazione del muscolo pupillare e' da evitare. Non e' inoltre consigliabile la somministrazione del farmaco in alcune forme di glaucoma secondario, specie ad angolo camerulare stretto, in quanto la sua efficacia non e' dimostrata e a volte puo' causare ipertensione paradossa per blocco pupillare. Non utilizzare il medicinale nei bambini sotto i 3 anni di eta'.

Posologia

Instillare nell'occhio affetto 1 o 2 gocce di collirio 3-4 volte al di'. La formulazione all' 1% e' particolarmente indicata nei soggetti con iridi chiare e quella al 2% nei soggetti con iridi fortemente pigmentate. Iniziare comunque la terapia con la piu' bassa concentrazione efficace. Evitare dosaggi eccessivi del prodotto.

Conservazione

Conservare a temperatura inferiore ai 25 gradi C.

Avvertenze

Durante il trattamento e' opportuno tenere sotto controllo il tono oculare ed i parametri funzionali della visione. La soluzione e' da usarsi esclusivamente per uso esterno evitandone l'instillazione quando lamucosa o la cute siano infiammate o comunque lese. L'ingestione accidentale puo' causare danni considerando il contenuto del principio attivo e dell'acido borico. Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, puo' determinare fenomenitossici.

Interazioni

L'impiego contemporaneo della Pilocarpina e di farmaci ad azione midriatica e/o farmaci ad azione beta-bloccante e/o di inibitori dell'anidrasi carbonica, puo' essere utile nel trattamento dei pazienti affettida glaucoma, nei quali la normalizzazione della pressione endoculare si presenti particolarmente difficile. Non sono state evidenziate incompatibilita'.

Effetti Indesiderati

Leggero spasmo ciliare, contemporanea riduzione dell'acutezza visiva,segni e sintomi di irritazione oculare inclusi bruciore e dolore puntorio. L'uso, specie se prolungato, di prodotti per uso topico puo' dareorigine a fenomeni di sensibilizzazione e quindi puo' provocare uno stato allergico della congiuntiva; in tal caso e' necessario interrompere il trattamento.

Gravidanza E Allattamento

Nelle donne in stato di gravidanza e durante l'allattamento il prodotto va somministrato in casi di effettiva necessita'.

Consigli e commenti su Pilocarpina Lux*Coll 10ml 1%

Domande e risposte su Pilocarpina

Dove posso andare per farmi istillare pilocarpina?

Tue, 22 Jan 2008 08:34:13 +0000

Ho un problema ad un occhio e il neurochirurgo mi ha consigliato di fare un test alla pilocarpina...mi serve quindi un oculista, ma quale?che tipo di visita sarebbe (specialistica, di controllo)?lo potrò fare in convenzione?help! no, ho appunto una sindrome per cui una pupilla rimane sempre dilatata...grazie

Informazioni sulla fibrosi cistica, il test del DNA ed il test alla pilocarpina?

Fri, 13 Dec 2013 16:29:53 +0000

Salve, conosco una persona con polmoniti ed altri tipi di infezioni ricorrenti che solitamente in medicina vengono correlate alla fibrosi cistica, l'esame sul DNA è stato inconcludente ma comunque ha evidenziato delle mutazioni dei geni, questo esame è stato fatto anche dalla madre (che non ha mai avuto grossi problemi respiratori ed inoltre è persino una fumatrice) che è risultata negativa. Successivamente gli pneumologi visitandola e guardando le relazioni compresi i referti delle infezioni e delle polmoniti hanno dichiarato la persona affetta da una lieve forma di fibrosi cistica, quindi atipica, in quanto solitamente i soggetti affetti dalla malattia solitamente non superano i 5 anni di età, però nel certificato hanno scritto solamente che si tratta di "una sospetta forma atipica", senza quindi scrivere niente di certo. Succesivamente hanno fatto il test alla pilocarpina la stessa mattina e la madre è risultata "borderline" e francamente non ho capito bene cosa significhi, mentre la persona con tutti i problemi di salute e con le proteine variabili riscontrate nel DNA è risultata stavolta negativa. Il test alla pilocarpina è affidabile nel 100% dei casi? C'è la probabilità che siano stati scambiati i test per errore? Se il test è solitamente affidabile e non ci sono stati errori nè scambi com'è possibile che la sintomatologia sia quella di una forma lieve di fibrosi cistica ma che i test risultino tutti inconcludenti? Capisco signor Dodo, allora presumo ci sia la probabilità che i test siano stati scambiati, perchè trovo invece assurdo che sia quasi positiva la madre mentre che il soggetto sia negativo.

Qual'è l'azione sull'apparato gastroenterico della fisostigmina e della pilocarpina?

Sat, 14 Feb 2009 09:58:39 +0000

(azione farmacologica, impego terapeutico)

Esercizio proprietà colligative?

Thu, 26 Aug 2010 14:42:03 +0000

Una soluzione acquosa contiene 7 g di una miscela di resorcinolo (p.f. = 110,11) e pilocarpina (p.f. = 208,26), due soluti organici non elettroliti, in 800 ml. Sapendo che la sua pressione osmotica è 1,618 atm a 25°C, calcolare la composizione della miscela espressa in % p/p (che sinceramente non capisco cosa sia, spero sia la classica percentuale)..... R: 64,29% e 35,71%

C'è un qualche modo per restringere le pupille?

Fri, 23 May 2014 14:05:29 +0000

Non serve a me, quanto ad un amico...c'è un modo per restringere le pupille quando sono dilatate???

Logopedia agli anziani?

Wed, 16 Dec 2009 20:51:23 +0000

Sono una logopedista, dovrei cercare delle possibile terapie riabilitative logopediche rivolte ad anziani con xeropatia, o più semplicemente con secchezza delle fauci...qualche esperto nel campo mi sa dare una mano? ho scritto velocemente e mi sono sbagliata...hai ragione è Xerostomia..! =)

Sopracciglia!!???urgente crema EMLA!!!!?

Sat, 02 Feb 2013 10:40:27 +0000

io ho sopracciglia gigantesche (non attacate solo grosse) quando mi lamento mia mamma dice che mi porta dall'estetista o che me le fa lei ma io ho TROPPA paura veramente tanta ho sentito della crema EMLA ma conviene??funziona?? o non c'è ne bisogno?? e poi sono troppo piccola (ho 12 anni) ??

Farmaci Parasimpatico-mimetici?

Wed, 28 Sep 2011 08:59:55 +0000

Qualcuno può chiarirmi un dubbio che sembra stupido, ma che per me ha una logica? Questi farmaci, sono anche detti Muscarinici giusto? Perchè si legano con affinità a tale tipo di recettori. Ora, i recettori Muscarinici si trovano a livello degli organi effettori del sistema parasimpatico, ma si trovano anche a livello di alcuni organi del sistema simpatico (ghiandole); PERCHE' allora vengono detti parasimpatico-mimetici, restringendo così il campo solo agli organi controllati dal parasimpatico??? Forse perchè i primi studi su questi farmaci furono effettuati sul parasimpatico? E se è questo, perchè non venne studiato anche il simpatico? Insomma QUALI SONO LE DIFFERENZE EFFETTIVE, RISPETTO AI RELATIVI RECETTORI, DI QUESTI 2 SISTEMI, SIMPATICO e PARASIMPATICO? Grazie!! AIUTO! http://www.flickr.com/photos/63891780@N02/6194903830/in/photostream/ Innanzitutto grazie per la disponibilità ;) Ti spiego..Anche io mi ero data una spiegazione di questo tipo, ma non riesco a confermarla. Tu dici che I recettori muscarinici si trovano nelle terminazioni nervose del sistema parasimpatico, e sono specifici per l'acetilcolina, ma nello schema che ti ho mandato un recettore Muscarinico si trova anche nelle Ghiandole sudoripare innervate dal simpatico, quindi perchè non hanno effetto alcuno sul simpatico? Così i farmaci parasimpatico-mimetici dovrebbero poter agire anche su dei recettori muscarinici presenti nelle terminazioni effettrici del SN simpatico. Poi, quando dici che i rec Muscarinici Non hanno effetto alcuno sulle terminazioni effettrici del SN simpatico poichè il neurotrasmettitore qui coinvolto è la noradrenalina,e i recettori coinvolti sono numerosi, intendi sugli organi effettori? Perchè sui gangli troviamo Ach anche nel Simpatico Giusto?? . Oddio non ci Grazie ganjojaba !! Quindi,se posso rubarti altro tempo, come mi ha spiegato ppspugna: "i rec. Muscarinici Non hanno effetto alcuno sulle terminazioni effettrici del SN simpatico poichè il neurotrasmettitore qui coinvolto è la noradrenalina e i recettori coinvolti sono numerosi", allora ti chiedo, quindi non è coinvolta Ach nel SNsimpatico, ma solo NA??? Cmq il recettore nicotinico lo troviamo solo e su tutti i gangli del SNA, mentre i rec Muscarinici -a parte il caso delle ghiandole sudoripare- solo sugli organi effettori del Parasimpatico. E, mentre il Parasimpatico utilizza SOLO Ach come neurotrasmettitore, sia nei gangli che negli organi effettori, il Simpatico utilizza SOLO Ach nei gangli, e SOLO Noradrenergici negli organi effettori (eccezione per le ghiandole). E' tutto esatto ciò che ho detto?? Sto impazzendo! Per quanto riguarda il mio dubbio "Cmq il recettore nicotinico lo troviamo solo e su tutti i gangli del SNA, mentre i rec Muscarinici -a parte il caso delle ghiandole sudoripare- sono i recettori che inducono l'azione del parasimpatico su quegli organi" volevo dire che per quanto ho visto in figura, non esiste Nessun recettore N ad indurre l'azione nè del simpatico nè del parasimpatico su nessun organo e lo troviamo solo sui neuroni pre-gangliari (per i post-gangliari abbiamo il rec. M) poichè come hai detto è adatto a trasmettere un segnale molto rapidamente. E' così ? Tutto il resto ora è finalmente chiarissimo grazie a te!! Ganjojaba sei ufficialmente il mio mito ;D Non so come ringraziarti per il tempo che mi hai dedicato!!