Levopraid*Os Gtt 20ml 2,5% Gocce Os/Liquido Os

Principio attivo: Levosulpiride

Forma: Gocce Os/Liquido Os

Fornitore: Teofarma Srl

Conservazione: NESSUNA PARTICOLARE CONDIZIONE DI CONSERVAZIONE

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: FLACONE

Prodotto In Commercio

Levopraid*Os Gtt 20ml 2,5%

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Categoria Farmacoterapeutica

Procinetico.

Indicazioni

Sindrome dispeptica (anoressia, meteorismo, senso di tensione epigastrica, cefalea postprandiale, pirosi, eruttazioni, diarrea, stipsi) da ritardato svuotamento gastrico legato a fattori organici (gastroparesidiabetica, neoplasie, ecc.) e/o funzionali (somatizzazioni viscerali in soggetti ansioso-depressivi). Cefalea essenziale: forme vasomotorie(emicrania classica, comune, oftalmica, emiplegica, a grappolo) e forme muscolo-tensive. Vomito e nausea (post-operatorio o indotto da farmaci antiblastici). Vertigini di origine centrale e/o periferica.

Controindicazioni/Eff.Secondar

E' controindicato in pazienti con feocromocitoma perche' puo' causareuna crisi ipertensiva probabilmente dovuta alla liberazione di catecolamine dal tumore. Tali crisi ipertensive possono essere controllate con fentolamina. E' controindicato in pazienti con nota ipersensibilita'o intolleranza al farmaco. Non deve essere usato nell'epilessia, negli stati maniacali, nelle fasi maniacali delle psicosi maniaco-depressive. In rapporto alle supposte correlazioni tra effetto iperprolattinemizzante della maggior parte dei farmaci psicotropi e displasie mammarie, e' opportuno non impiegare il prodotto in soggetti gia' portatori di una mastopatia maligna.

Posologia

Posologia nell'adulto (secondo prescrizione medica): compresse: 1 compressa 3 volte al giorno prima dei pasti. Gocce orali: 15 gocce 3 volteal giorno prima dei pasti (una goccia contiene 1,6 mg di levosulpiride). Soluzione iniettabile: 1 fiala da 25 mg (i.m. o e.v.) 2 o 3 volteal giorno. Se i pazienti lamentano sintomi importanti con nausea e vomito e la somministrazione orale e' difficoltosa iniziare il trattamento con il farmaco (i.m. o e.v.) 2 o 3 volte al giorno per qualche giorno e, quando i sintomi diventano piu' lievi, passare alla somministrazione per via orale per 10-15 giorni. Eventualmente ripetere il ciclo diterapia per via orale per altre 2 o 3 settimane, dopo un periodo di interruzione di almeno 8-10 giorni. Trattamento del vomito: una fiala i.m. o e.v., eventualmente ripetuta 2-3 volte al giorno, fino a scomparsa dei sintomi. Se il farmaco viene impiegato nella prevenzione o trattamento del vomito da antiblastici (cisplatino, antracicline) somministrare 1-2 fiale del farmaco per via endovenosa lenta o per infusione 30' prima della somministrazione dell'antiblastico o durante la somministrazione dell'antiblastico e ripetere la stessa dose 30' dopo la finedella chemioterapia. Nel trattamento di pazienti anziani la posologiadeve essere attentamente stabilita dal medico che dovra' valutare unaeventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati.

Avvertenze

In studi clinici randomizzati versus placebo condotti in una popolazione di pazienti con demenza trattati con alcuni antipsicotici atipici e' stato osservato un aumento di circa tre volte del rischio di eventicerebrovascolari. Il meccanismo di tale aumento del rischio non e' noto. Non puo' essere escluso un aumento del rischio per altri antipsicotici o in altre popolazioni di pazienti. Il farmaco deve essere usato con cautela in pazienti con fattori di rischio per stroke. Con l'uso dineurolettici (in genere in corso di trattamento antipsicotico) e' stato riportato un complesso di sintomi, potenzialmente fatale, denominato Sindrome Neurolettica Maligna. Manifestazioni cliniche di tale sindrome sono: iperpiressia, rigidita' muscolare, acinesia, disturbi vegetativi (irregolarita' del polso e della pressione arteriosa, sudorazione, tachicardia, aritmie), alterazioni dello stato di coscienza che possono progredire fino allo stupore e al coma. Il trattamento della S.N.M. consiste nel sospendere immediatamente la somministrazione di farmaci antipsicotici e di altri farmaci non essenziali e nell'istituire unaterapia sintomatica intensiva (particolare cura deve essere posta nelridurre l'ipertermia e nel correggere la disidratazione). Qualora venisse ritenuta indispensabile la ripresa del trattamento con antipsicotici, il paziente deve essere attentamente monitorato. Evitare una terapia concomitante con altri neurolettici. Gli effetti di levosulpiridesulla motilita' gastrointestinale possono essere antagonizzati da farmaci anticolinergici, narcotici e analgesici. Levosulpiride non deve essere usata quando la stimolazione della motilita' gastrointestinale puo' essere dannosa, ad esempio in presenza di emorragie gastrointestinali, ostruzioni meccaniche o perforazioni. Usare con cautela nei pazienti con malattie cardiovascolari o con una storia familiare di prolungamento QT. Evitare l'assunzione contemporanea di alcool.

Interazioni

L'associazione con psicofarmaci richiede particolare cautela e vigilanza da parte del medico ad evitare inattesi effetti indesiderabili da interazione. Quando i neurolettici sono somministrati in concomitanza con farmaci che prolungano il QT il rischio di insorgenza di aritmie cardiache aumenta. Non somministrare in concomitanza con farmaci che determinano alterazioni degli elettroliti.

Effetti Indesiderati

Per somministrazioni prolungate, alcuni disturbi quali amenorrea, ginecomastia, galattorrea, iperprolattinemia e alterazioni della libido, osservati in casi particolari, sono riconducibili ad un effetto reversibile di levosulpiride sulla funzionalita' dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi, simile a quello noto per molti neurolettici. I seguenti effetti indesiderati sono stati osservati con altri farmaci della stessa classe: casi rari di prolungamento del QT, aritmie ventricolari come torsione di punta, tachicardia ventricolare, fibrillazione ventricolare edarresto cardiaco. Casi molto rari di morte improvvisa.

Gravidanza E Allattamento

Da non usarsi in gravidanza accertata o presunta e durante il periododi allattamento.

Consigli e commenti su Levopraid*Os Gtt 20ml 2,5%

Domande e risposte su Levopraid

Levopraid e ciclo?

Mon, 07 Jul 2008 04:38:56 +0000

sto assumendo pasticche di levopraid, e contemporaneamente anche la pillola. Il gastroenterologo me l'ha dato sapendo che assumo la pillola,e mi hanno detto che non ha nessun effetto collaterale. Ma sul ciclo influisce, facendolo venire irregolare pur assumendo la pillola? Grazie

Lexil o levopraid?

Mon, 14 Jan 2008 02:28:55 +0000

soffro di colon irritabile con una gran ansia al momento che mi crea problemi al colon irritandolo. ho continui nodi alla gola o scariche di diarrea per la paura di mangiare poco (e dimagrire) o troppo (ed avere indigestioni). mi hanno suggerito queste medicine. qualcuno ne sa qualcosa?

Levopraid gocce..aiutatemi?

Fri, 03 Oct 2008 01:49:26 +0000

Ciao a tutti, mi chiamo Alessandra e ho 18 anni.Da circa tre mesi soffro di una forte nausea che mi colpisce in qualunque momento del giorno, a volte accompagnata da un mal di testa talvolta leggero e talvolta più forte. Mercoledì ho fatto una visita specialistica da un gastroenterologo il quale mi ha confermato che non ho problemi relativi allo stomaco, ma cmq mi ha dato degli esami del sangue da fare, dicendomi che se da essi non uscirà nulla di positivo, di rivolgermi a un neurologo. Da un anno ho problemi in famiglia e purtroppo non riesco a risolverli...ma ad essere sincera non ci sto pensando piu di tanto..non so da cosa derivi questa cosa..cmq ho letto che levopraid è molto utilizzato come psicofarmaco x chi soffre di depressione,anoressia,bulimia,ecc...se sapete qualcosa aiutatemi...grazie mille la mia email è ciccinaalessandra@yahoo.it

Ciao a tutti...un informazione su LEVOPRAID Gocce.?

Thu, 27 Oct 2011 05:22:20 +0000

Volevo sapere se 10 gocce di Levopraid posso essere utile in stati di ansia...depressivi..tremore grazie a tutti

Sostituire Levopraid gocce per uso procinetico: non tollero un eccipiente.?

Sun, 15 Jun 2008 01:23:02 +0000

Salve, da circa due settimane sto utilizzando il Levopraid gocce per risolvere un problema di gastrico o duodenale. In verità direi che ci siamo riusciti (io e il Levopraid) ma noto che ultimamente ho del prurito, evento questo che mi si manifesta quando ingerisco dell'acido citrico di sintesi. Ho notato che nel LEvopraid c'è acido citrico anidro. Qualcuno sà con cosa potrei sostituirlo che sia la pari del Levopraid con bassissima casistica di effetti collaterali ed indesiderati? 2) se dovessi rimanere incinta, qualcuno sa dirmi se dovrei sospendere il Levopraid o quello che sarà? Grazie a tutti.

Levopraid. il mio medico, a differenza di due settimane fa, me lo ha prescritto su ricetta bianca anziche?

Fri, 27 Jan 2012 08:17:10 +0000

su riscetta rossa, facendomi spendere 5 euro in piu ; due settimane fa : 2 levopraid piu due lansoprazolo con ricetta rossa 16 euro e qualcosa, oggi due levopraid e due lansoprazolo con ricetta bianca 21 euro e qualcosa.purtroppo per mancanza di tempo non ho visto il medico, mi sono fatto prescrivere la ricetta lasciandogli una " lettera scritta"(come fanno molti). il levopraid non e' piu prescrivibile su ricetta rossa??? perche il mio medico a fatto questo a svantaggio mio e probabilmente a vantaggio della farmacia(o del sistema sanitario nazionale)??? grazie

Il Levopraid fa interazione con la pillola yaz??!?

Tue, 05 Oct 2010 12:22:14 +0000

Ciao a tutti, il levopraid fa interazione con la pillola yaz?? possibilmente vorrei saperlo da chi ha avuto esperienze con questi farmaci...Grazie =)

Secondo voi è più efficace il plasil o il levopraid?

Tue, 12 Feb 2008 09:47:43 +0000

Ciao ragazzi sono un ragazzo di 20 anni, e soffro di crisi di nausea e vomito legato ad attacchi di panico e ansia. Quale di questi due medicinali è più efficace?