Itamidol*Schiuma Cut 50g 3% Schiuma

Principio attivo: Diclofenac

Forma: Schiuma

Fornitore: Fidia Farmaceutici Spa *

Conservazione: INFERIORE A +30 GRADI

Degrassi: Specialita' Medicinali Da Banco O Di Automedicazione

Categoria merceologica: FARMACO DA BANCO

Confezione: BOMBOLETTA

Prodotto In Commercio

Itamidol*Schiuma Cut 50g 3%

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Denominazione

ITAMIDOL

Categoria Farmacoterapeutica

Antinfiammatori non steroidei per uso topico.

Principi Attivi

100 g di schiuma cutanea contengono diclofenac 3 g.

Eccipienti

Sodio idrossido; macrogolgliceridi caprilocaprici; lecitina di soia idrogenata; polisorbato 80; alcool benzilico; potassio sorbato; tutto-rac-alfa-tocoferile acetato; profumazione menta/eucalipto; acqua depurata. Ogni contenitore sotto pressione (50 g) contiene: 47,5 g di soluzione e 2,5 g di propellente (isobutano; n-butano; propano).

Indicazioni

Trattamento locale di stati dolorosi e flogistici di natura reumaticao traumatica delle articolazioni, dei muscoli, dei tendini e dei legamenti.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Ipersensibilita' individuale accertata verso i componenti del prodotto, o verso l'acido acetilsalicilico ed altri farmaci antinfiammatori non steroidei, nonche' l'isopropanolo. Controindicato in gravidanza e allattamento. Controindicato nei bambini di eta' inferiore a 6 anni.

Posologia

Applicare il prodotto 1-3 volte al giorno o secondo prescrizione medica. Per ogni applicazione spruzzare sul palmo della mano, a seconda delle dimensioni della zona da trattare, una massa circolare di schiuma di 3-5 centimetri di diametro (pari a circa 0,75-1,5 grammi in peso) massaggiando delicatamente fino a completo assorbimento. In caso di trattamento per ionoforesi il prodotto deve essere applicato al polo negativo. Il farmaco puo' essere inoltre usato in combinazione con la terapia ad ultrasuoni. Il farmaco non dovrebbe essere impiegato per un periodo superiore a 14 giorni. Modalita' d'uso: agitare prima dell'uso. Abomboletta capovolta, erogare la quantita' desiderata premendo l'apposito erogatore.

Conservazione

Il medicinale contiene propellente infiammabile. Proteggere contro i raggi solari e non esporre ad una temperatura superiore a 50 gradi C. Conservare al riparo da qualsiasi fonte di combustione.

Avvertenze

Il medicinale non deve essere applicato su ferite cutanee o lesioni aperte, ma solo su pelle integra. Evitare che il preparato venga a contatto con gli occhi e le mucose. Nei pazienti anziani e/o sofferenti a livello gastrico si sconsiglia l'uso concomitante di farmaci antiflogistici sistemici. Il farmaco deve essere utilizzato con cautela in pazienti che hanno avuto in passato una reazione di ipersensibilita' da FANS o analgesici, es. attacchi di asma, eruzioni cutanee o riniti allergiche acute. I pazienti asmatici, con malattie croniche ostruttive deibronchi, rinite allergica o infiammazione della mucosa nasale (poliponasale) reagiscono con attacchi asmatici, infiammazione locale della pelle o della mucosa (edema di Quincke) o orticaria al trattamento antireumatico effettuato con FANS piu' spesso di altri pazienti. L'impiego, specie se prolungato, di altri prodotti per uso topico puo' dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso e' necessario interrompere il trattamento e istituire una terapia idonea. Per ridurre eventuali fenomeni di fotosensibilizzazione e' consigliabile non esporsi eccessivamente al sole durante l'uso.

Interazioni

L'assorbimento sistemico del medicinale e' molto basso e pertanto il rischio di interazioni con altri farmaci dati per via sistemica e' limitato. Tuttavia, nei trattamenti ad alte dosi e protratti nel tempo sitenga presente la possibilita' di competizione tra il prodotto assorbito ed altri farmaci ad alto legame con le proteine plasmatiche.

Effetti Indesiderati

L'assorbimento sistemico di diclofenac a seguito di trattamento con ilfarmaco, e' molto basso e pertanto il rischio di effetti sistemici e'limitato. Tuttavia, a seguito di applicazioni su ampie superfici cutanee per lunghi periodi di tempo, non si puo' escludere, a causa dellaquota di principio attivo che viene assorbita, la comparsa di effettiindesiderati soprattutto a livello gastroenterico. Localmente, preparati a base di diclofenac risultano ben tollerati: raramente sono statilamentati arrossamento cutaneo, prurito, bruciore o eruzioni cutanee.L'utilizzo del medicinale in associazione con altri farmaci contenentidiclofenac puo' dar luogo a fenomeni di ipersensibilita' alla luce, eruzione cutanea con formazione di vescicole, eczema, eritema e reazioni cutanee a evoluzione grave (sindrome di Stevens-Johnson, sindrome diLyell).

Gravidanza E Allattamento

Come per altri FANS, il farmaco non va somministrato in caso di gravidanza e durante l'allattamento.