Floxalin*10supp 550mg Supposte

Principio attivo: Naproxene Sodico

Forma: Supposte

Fornitore: Bioprogress Pharma Spa

Conservazione: NESSUNA PARTICOLARE CONDIZIONE DI CONSERVAZIONE

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: SCATOLA

Prodotto Non In Commercio

Floxalin*10supp 550mg

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Categoria Farmacoterapeutica

FARMACI ANTIINFIAMMATORI ED ANTIREUMATICI NON STEROIDEI.

Indicazioni

Manifestazioni dolorose dovute ad affezioni muscolo-scheletriche e adinterventi chirurgici ed odontoiatrici. Il prodotto e' inoltre indicato nelle dismenorree e nelle emicranie.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Ipersensibilita' verso il prodotto od uno dei componenti. Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Grave insufficienza cardiaca. A causa della possibilita' di sensibilita' crociata, e' controindicato nei pazienti nei quali l'acido acetilsalicilico e/o altri FANS inducano manifestazioni allergiche, quali asma, orticaria, rinite, reazioni anafilattiche o anafilattoidi. L'uso del prodotto non e' previsto in eta' pediatrica, salvo, a giudizio del medico nei casi di assoluta necessita'. Il prodotto e' controindicato, inoltre,durante la gravidanza e l'allattamento. Il prodotto e' controindicatodurante la gravidanza ed allattamento.

Posologia

Si consiglia l'assunzione di 550 mg da una a due volte al giorno. Il granulato, opportunamente disciolto in acqua, viene assorbito piu' rapidamente e svolge un azione piu' rapida, inoltre e' piu' adatto per i pazienti con difficolta' di deglutizione e/o con disturbi digestivi.

Interazioni

E' stata riportata una diminuzione dell'effetto natriuretico di furosemide in seguito a somministrazione contemporanea ad alcuni farmaci antiinfiammatori non steroidei. L'associazione di tali farmaci con litioporta ad una diminuzione della clerance renale e conseguente aumento della concentrazione plasmatica di quest'ultimo. Come altri farmaci antiinfiammatori non steroidei, puo' ridurre l'effetto antiipertensivo dipropranololo e di altri beta-bloccanti. Probenecid, somministrato contemporaneamente a FLOXALIN, aumenta i suoi livelli plasmatici e prolunga considerevolmente la sua emivita. L'associazione con metotressato deve essere attuata con cautela in quanto, in modelli animali, e' statoriportato che il Naprossene sodico riduce la secrezione tubulare di metotressato. Si suggerisce che la terapia con naprossene sodico sia temporaneamente sospesa 48 ore prima delle prove di funzionalita' surrenale, perche' esso puo' interferire con alcune prove per la determinazione degli steroidi 17-chetogeni. Analogamente puo' interferire con alcune prove per l'acido 5-idrossiindolacetico urinario. Il Naprossene sodico non deve essere usato contemporaneamente al suo acido (Naprossene) o viceversa in quanto entrambi circolano nel sangue in forma anionica. In pazienti trattati con altri antinfiammatori di protrombina e diminuita aggregazione piastrinica. A causa dell'elevato legame del Naprossene sodico con le proteine plasmatiche, i pazienti che ricevono contemporaneamente idantoinici o sulfamidici, anticoagulanti, barbiturici,devono essere controllati al fine di escludere effetti da sovradosaggio. Il Naprossene sodico puo' essere impiegato contemporaneamente a sali d'oro. Corticosteroidi: aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale. Anticoagulanti: i FANS possono aumentare gli effetti degli anticoagulanti, come il warfarin. Agenti antiaggreganti einibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): aumento delrischio di emorragia gastrointestinale. Si sconsiglia l'uso contemporaneamente ad acido acetilsalicilico o ad altri FANS. Evitare l'assunzione di alcool.

Effetti Indesiderati

Gastrointestinali: gli eventi avversi piu' comunemente osservati sonodi natura gastrointestinale. Possono verificarsi ulcere peptiche, perforazione o emorragia gastrointestinale, a volte fatale, in particolarenegli anziani. Dopo somministrazione sono stati riportati: nausea, vomito, diarrea. Flatulenza, costipazione, dispepsia, dolore addominale,melena, ematemesi, stolatiti ulcerative, esacerbazione di colite e morbo di Chron. Meno frequentemente sono state osservate gastriti. Seguono poi disturbi a carico del SNC quali: cefalea, sonnolenza, vertigini, stordimento, insonnia, difficolta' di concentrazione. A carico dellacute si e' osservato: prurito, ecchimosi, eruzioni cutanee, orticaria, angioedema. Reazioni bollose includenti Sindrome di Stevens - Johnson e Necrolisi Tossica Epidermica (molto raramente). A carico del sistema cardiovascolare: tachicardia, dispnea, edema periferico lieve, scompenso cardiaco. Edema, ipertensione e insufficienza cardiaca sono state riportate in associazione al trattamento con FANS. Sporadicamente sisono verificate modificazioni del sistema emopoietico (trombocitopenia, granulocitopenia, anemia aplastica o emolitica), ittero, casi di epatite grave, riduzione della funzionalita' renale, ematuria, reazionidi ipersensibilita' polmonite eosinofilia, eritema multiforme, sindrome di Steven-Johnson, epidermonecrolisi, reazioni di fotosensibilita',broncospaso edema della laringe, turbe dell'udito e della vista, stomatite ulcerativa, meningite asettica, vasculite, sensazione di sete, alterazioni dei tests di funzionalita' epatica. Raramente sono stati riportati alopecia, convulsioni, iperkaliemia. Come per altri antinfiammatori non steroidei possono verificarsi reazioni di tipo anafilatticoo anafilattoidi anche gravi in pazienti con o senza una precedente esposizione a farmaci appartenenti a questa classe. Con la formulazione supposte sono stati riportati effetti collaterali di lieve entita' quali dolore ed irritazione rettale, bruciore e prurito. Si sono altresi'riscontrati isolati casi di emorragia rettale, tenesmo e proctite.