Clarisco*Ev Sc 10f 5000ui/1ml Preparazione Iniettabile

Principio attivo: Eparina Sodica

Forma: Preparazione Iniettabile

Fornitore: Teofarma Srl

Conservazione: NESSUNA PARTICOLARE CONDIZIONE DI CONSERVAZIONE

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: SCATOLA

Prodotto In Commercio

Clarisco*Ev Sc 10f 5000ui/1ml

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Denominazione

CLARISCO SOLUZIONE INIETTABILE

Categoria Farmacoterapeutica

Antitrombotici.

Principi Attivi

Eparina sodica (purificata da EDTA) 5.000 U.I.

Eccipienti

Acqua per preparazioni iniettabili, cloruro di sodio.

Indicazioni

Profilassi e terapia della malattia tromboembolica venosa ed arteriosa.

Controindicazioni/Eff.Secondar

L'eparina sodica purificata da EDTA e' controindicata nei pazienti conipersensibilita' al farmaco. Il suo uso e' pure controindicato nei pazienti che presentino fenomeni emorragici in atto ed in quelli con tendenza a manifestazioni emorragiche, in particolare pazienti affetti daemofilia, porpora, ittero, trombocitopenia. Il rischio di emorragie e' maggiore in svariate condizioni morbose di origine cardiovascolare (endocardite batterica subacuta, arteriosclerosi, aumentata fragilita'capillare, importanti interventi operativi specie al cervello, midollospinale, sospetta emorragia intracranica, shock, ipertensione grave),gastrointestinale (lesioni ulcerose inaccessibili, drenaggio permanente dello stomaco e del tenue), ostetrica (minaccia d'aborto).

Posologia

Secondo prescrizione medica.

Conservazione

Nulla da segnalare.

Avvertenze

Se in corso di trattamento con eparina sodica purificata da EDTA le prove di emocoagulazione risultassero eccessivamente prolungate, la somministrazione del farmaco va immediatamente sospesa. Data l'azione transitoria dell'eparina, le prove di emocoagulazione miglioreranno nel giro di poche ore. Nei pazienti con precedenti anamnestici di reazioni allergiche e' consigliabile saggiare, data l'origine animale dell'eparina, la reattivita' del soggetto iniettando uan dose-test di 1.000 Unita' di eparina; in caso di malattie epatiche o renali, di ipertensionee nei pazienti con catetere a permanenza l'eparina va usata con cautela.

Interazioni

L'uso di eparina sodica purificata da EDTA - da effettuarsi sempre sotto controllo medico - contemporaneamente a quello di altri farmaci anticoagulanti (ad es. dicumarolo, warfarina sodica) deve essere molto prudente e guidato dalle prove di emocoagulazione (tempo di coagulazione, tempo di protrombina, ecc.). I farmaci che interferiscono con l'aggregazione delle piastrine, ad es. l'acido acetilsalicilico, possono causare fatti emorragici e pertanto il loro uso deve essere fatto con cautela nei pazienti trattati con eparina sodica. Viceversa altri farmacicome la digitale, le tetracicline, la nicotina o gli antistaminici possono inibire parzialmente l'attivita' dell'eparina sodica.

Effetti Indesiderati

Non e' stata finora dimostrata alcuna specifica tossicita' dell'eparina. Nel punto d'iniezione, piu' frequentemente se intramuscolare, menose sottocutanea profonda, l'eparina sodica puo' causare irritazione locale, leggero dolore, formazione di ematoma o fatti reattivi istamino-simili. Sono stati riferiti casi di reazioni di ipersensibilita': quelle piu' comuni si manifestano con brividi, febbre, orticaria. Segnalati, per quanto raramente, casi di asma, rinite, lacrimazione, reazionianafilattoidi. Pure osservati nei pazienti trattati a lungo con dosaggi elevati osteoporosi e inibizione della funzione renale; e, dopo interruzione del trattamento, inibizione dell'aldosterone, aloplecia transitoria, priapismo, iperlipemia reattiva. Trombocitopenia acuta reversibile.

Gravidanza E Allattamento

Durante la gravidanza, subito dopo il parto, durante il periodo mestruale, l'eparina va usata con cautela.