Atropina Lux*Coll 1% Fl 10ml Collirio

Principio attivo: Atropina Solfato

Forma: Collirio

Fornitore: Allergan Spa *

Conservazione: NON SUPERIORE A +25 GRADI

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: FLACONE

Prodotto In Commercio

Atropina Lux*Coll 1% Fl 10ml

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Denominazione

ATROPINA LUX

Categoria Farmacoterapeutica

Oftalmologici.

Principi Attivi

Atropina solfato.

Eccipienti

Borace, acido borico, potassio cloruro, clorobutanolo, alcool etilico,mentolo, eosina, acqua depurata.

Indicazioni

E' particolarmente indicata per l'esame dei mezzi trasparenti e del fondo dell'occhio; trova impiego anche, associata ad altri farmaci, neiprocessi infiammatori dell'uvea non ipertensivi sia primari che secondari.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti e nei soggetti affetti da glaucoma o che presentano angolo camerulare stretto. Nelle ulcere perforanti periferiche della cornea, l'uso del prodotto potrebbe causare erniazione dell'iride attraverso la lesione.

Posologia

Instillare nell'occhio interessato 1 o 2 gocce di collirio, soluzione3 volte al di' per i 3 giorni precedenti l'esame clinico o s.p.m.

Conservazione

Conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C.

Avvertenze

Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, puo' determinare fenomeni tossici. Non deve essere impiegato nei bambini sotto i 3 anni di eta'. Un eccesso di dose inbambini o in soggetti particolarmente predisposti puo' provocare reazioni tossiche generali. Da usare con grande cautela nei soggetti con predisposizione all'aumento della pressione endoculare e negli anzianipoiche' potrebbe verificarsi un attacco di glaucoma acuto con le sue gravi conseguenze. Da usarsi esclusivamente per uso esterno, evitando l'instillazione quando la mucosa o la cute siano infiammate o comunquelese. Al fine di evitare un eccessivo assorbimento sistemico e' opportuno, dopo l'instillazione, eliminare l'eccesso di farmaco e chiudere per circa 1 minuto i punti lacrimali con una pressione digitale.

Interazioni

Esiste una normale interazione tra l'attivita' parasimpaticolitica delprodotto con i farmaci colinomimetici e gli inibitori delle colinesterasi che viene vantaggiosamente utilizzata per controllare sia il suoeffetto topico (Pilocarpina) che il suo eventuale effetto sistemico (Fisostigmina).

Effetti Indesiderati

La perdita transitoria del potere di accomodazione e' una conseguenzadel tutto normale. L'uso prolungato puo' provocare fenomeni irritativilocali caratterizzati da: iperemia, edema, eczema e congiuntivite follicolare. L'uso eccessivo nei bambini ed in individui particolarmentesensibili all'atropina puo' produrre fenomeni di intossicazione. La sintomatologia acuta e' caratterizzata da: arrossamento del volto, secchezza delle fauci e a volte eccitazione nervosa. Nel caso di intossicazione cronica si puo' osservare: debolezza muscolare, inappetenza e diminuzione delle secrezioni organiche.

Gravidanza E Allattamento

Non sono noti effetti teratogenetici ed embriotossicidel farmaco nell'uso oftalmico.