Acido Salicilico Na*10% Ung 30 Unguento

Principio attivo: Acido Salicilico

Forma: Unguento

Fornitore: Nova Argentia Spa

Conservazione: AL RIPARO DALLA LUCE

Degrassi: Farmaci Preconfezionati Prodotti Industrialmente - Generici

Categoria merceologica: FARMACO GENERICO

Confezione: TUBETTO

Prodotto In Commercio

Acido Salicilico Na*10% Ung 30

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Denominazione

ACIDO SALICILICO NA

Categoria Farmacoterapeutica

Preparati dermatologici.

Principi Attivi

Acido salicilico.

Eccipienti

Vaselina bianca.

Indicazioni

Trattamento della psoriasi, dell'acne vulgaris, della seborrea negli adulti e nei bambini; rimozione delle verruche e dei calli negli adultie nei bambini; trattamento locale di alcune forme di eczemi e di ittiosi negli adulti.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Ipersensibilita' al principio attivo, ai salicilati o ad uno qualsiasidegli eccipienti (i pazienti ipersensibili ai salicilati, come acidoacetilsalicilico, propilsalicilato, acido bromosalicilico, zinco salicilato, possono essere ipersensibili anche all'acido salicilico); bambini di eta' inferiore ai 2 anni; diabete; vasculopatia periferica.

Posologia

Applicare localmente la minima quantita' di unguento in relazione allazona da trattare con un leggero massaggio. Iniziare il trattamento applicando il medicinale soltanto su una piccola porzione di cute oppureuna sola volta al giorno, cosi' da non irritare la pelle.

Conservazione

Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C. Tenere il medicinale nel contenitore ben chiuso al riparo dalla luce, lontano da fontidi calore o fiamme libere.

Avvertenze

Il medicinale non deve essere ingerito. L'acido salicilico e' irritante e potrebbe provocare dermatiti. Nel trattamento di calli e verrucheoccorre proteggere la cute integra circostante per minimizzare l'assorbimento del principio attivo. L'acido salicilico non deve essere utilizzato per lunghi periodi di tempo, ad alte concentrazioni, su estese zone del corpo, o su cute lesa o infiammata, in quanto un eccessivo assorbimento del principio attivo puo' causare avvelenamento sistemico dasalicilati principalmente nei bambini, che puo' essere fatale. Evitare il contatto con bocca, occhi, genitali e altre mucose. Usare con cautela nei bambini in quanto l'esperienza sull'uso di acido salicilico in questa popolazione e' limitata. E' possibile osservare un miglioramento della cute trattata dopo 6 settimane di terapia oppure dopo 12 settimane in caso di rimozione di una verruca. Il medicinale potrebbe essere infiammabile. Non utilizzare conservare vicino a fiamme libere o qualsiasi fonte di calore.

Interazioni

L'acido salicilico puo' interagire con i seguenti medicinali: anticoagulanti cumarinici (acenocumarolo, dicumarolo, fenprocumon e warfarin)e i derivati 1,3-idandioni (anisindione, fenidione), in quanto l'acidosalicilico puo' inibire l'aggregazione piastrinica e spiazzarli dal loro sito di legame con le proteine plasmatiche, causando cosi' un aumento del rischio di sanguinamento. Inibitori del fattore X attivato della coagulazione (eparine ed eparinoidi), poiche' in caso di anestesianeuroassiale (spinale o epidurale), l'uso contemporaneo di acido salicilico puo' provocare un rapido aumento del rischio di sanguinamento edi ematoma. Gliburide, poiche', per un meccanismo sconosciuto, si potrebbe verificare eccessiva ipoglicemia. Probenecid, in quanto l'acido salicilico puo' causare l'inversione degli effetti uricosurici di talefarmaco. Acetazolamide, poiche' si potrebbe verificare un aumento degli effetti collaterali del salicilato. Vaccino della Varicella, in quanto l'acido salicilico puo' provocare un aumento del rischio di sviluppare la sindrome di Reye. Inoltre, l'acido salicilico non dovrebbe essere utilizzato contemporaneamente al tamarindo (albero tropicale appartenente alla famiglia delle Fabaceae) e alla Salvia miltiorrhiza o Tan-Shen (pianta della famiglia delle Labiatae), poiche' si potrebbe verificare un rapido aumento dei livelli plasmatici di salicilato con conseguente aumento della tossicita'.

Effetti Indesiderati

Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati di acido salicilico, organizzati secondo la classificazione sistemica MedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati. Disturbi del metabolismo e della nutrizione: ipoglicemia. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: irritazioni, dermatiti, bruciore, prurito, eritema, desquamazione della pelle, cicatricisul viso.

Gravidanza E Allattamento

Non vi sono dati adeguati riguardanti l'uso dell'acido salicilico in donne in gravidanza e in allattamento. Pertanto, le soluzioni e gli unguenti di acido salicilico non devono essere usati durante la gravidanza e l'allattamento, se non in caso di assoluta necessita'. Gli studi condotti su animali hanno evidenziato una tossicita' riproduttiva. Mentre, il rischio potenziale per gli esseri umani non e' noto. Tuttavia,occorre considerare che nonostante sia usato localmente, l'acido salicilico viene assorbito a livello sistemico, attraversa facilmente la placenta ritrovandosi in concentrazioni piu' elevate nel plasma fetale ed e' escreto nel latte materno.

Consigli e commenti su Acido Salicilico Na*10% Ung 30

Domande e risposte su Acido Salicilico

Il ginseng contiene acido salicilico?

Sat, 04 Dec 2010 01:21:20 +0000

sono allergico all'acido acetil salicilico ma attualmente la mia farmacista mi ha venduto un integratore vitaminico che contiene estratto di ginseng, che mi pare contenga questo acido, lei dice che non c'é problema ma per sicurezza vorrei un secondo parere, meglio se siete del mestiere.

Crema acido salicilico?

Fri, 19 Jul 2013 01:24:11 +0000

ieri sera ho usato il dermobase (crema acido salicilico 4%) su tutto il volto. stamattina mi sono svegliato con la pelle screpolata..soprattutto sotto la bocca (la zona era infiammata a causa di alcuni brufoli). E' come se lo strato superficiale di pelle si stia togliendo. devo continuare il trattamento (metto la crema ogni sera) oppure sospendere? p.s. con screpolatura intendo desquamazione

Peeling all'acido salicilico per l'acne?

Wed, 04 Nov 2009 08:49:50 +0000

Ciao a tt....volevo chidervi una cosa...allora io soffro d acne, nn eccessiva giusto, xò ogni qual volta m spunta un brufolo, m rimane qualk macchia (diciamo k un pò è ank colpa mia k li schiaccio) xò cmq essendo k sn un pò scura d carnagione tendo a macchiarmi d +...l'altro giorno sn andata da un medico estetico e m ha consigliato d fare un trattamento d peeling cn l'acido salicilico...k d voi l'ha provato? funziona? ma è vero k la pelle screpola molto? xk nn vorrei sembrare d fare la muta specie quando sn trukkata...fatemi sapere...grazie!

Perchè l'ASPIRINA ( Acido Acetil Salicilico) ha un effetto OTOTOSSICO?

Tue, 14 Aug 2012 22:24:22 +0000

Un Saluto a Tutti, vorrei per favore chiedere agli STUDIOSI di questa Sezione, perchè l'Acido Acetil Salicilico, produce questi effetti sull'orecchio ( EFFETTO OTOTOSSICO ) per quale motivo viene colpito l'ORECCHIO???? Grazie Mille per Vostre Risposte e Spiegazioni!!!!!!!!!!!! Massimo punteggio assicurato. SALUTONI!!!!!!!!!!!!

Ma l'acido salicilico...?

Tue, 14 Oct 2008 12:53:51 +0000

ma l'acido salicilico è un acido carbossilico o un fenolo?

Purificazione dell'acido acetilsalicilico dall'acido salicilico?

Tue, 06 Jul 2010 07:57:16 +0000

Salve a tutti, recentemente ho fatto un'esperienza di laboratorio consistente nella sintesi dell'aspirina, ma non ho ben capito un passaggio; per esporre il mio dubbio vi faccio un breve riassunto di come si è svolta l'esperienza fino al punto che non ho ben compreso: Ho fatto reagire l'acido salicilico e l'anidride acetica in ambiente acido, e,dopo aver opportunamente scaldato la miscela per favorire la formazione dell'acido acetilsalicilico, ho versato dell'acqua per consentire la precipitazione dell'acido stesso , data la sua scarsa solubilità. Dopo di chè ho filtrato il precipitato su di un imbuto di buchner; a questo punto, da quello che ho capito, nel composto possono essere ancora presenti tracce di acido salicilico, pertanto è necessario eliminarle aggiungendo prima etanolo e ,una volta che il composto vi si è completamente sciolto, acqua onde far precipitare l'acido acetilsalicilico purificato.Quello che non ho capito è proprio come possano l'etanolo, prima, e l'acqua, poi, far separare l'acido acetilsalicilico dall'acido salicilico. Grazie in anticipo per le vostre risposte

Tra l'acido salicilico e l'acido acetilsalicilico quale è più polare?

Tue, 06 Jul 2010 07:05:10 +0000

Gradirei anche una spiegazione del perchè Grazie in anticipo perle vostre risposte