Indaflex*50cps 2,5mg Capsule

Principio attivo: Indapamide

Forma: Capsule

Fornitore: Lampugnani Farmaceutici Spa

Conservazione: NON CONSERVARE AL DI SOPRA DI +30 GRADI CENTIGRADI

Degrassi: Specialita' Medicinali Con Prescrizione Medica

Categoria merceologica: FARMACO ETICO

Confezione: BLISTER

Prodotto In Commercio

Indaflex*50cps 2,5mg

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Categoria Farmacoterapeutica

Diuretico ad azione diuretica minore, sulfonamide non associato.

Indicazioni

Ipertensione arteriosa.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Ipersensibilita' nota verso il prodotto o verso altri derivati sulfamidici. Insufficienza epatica e renale grave. Accidenti cerebro-vascolari recenti. Feocromocitoma e sindrome di Conn. Si sconsiglia l'uso in gravidanza e nell'allattamento salvo diverso parere del medico sulla base di un favorevole rapporto rischio/beneficio.

Posologia

1 capsula rigida da 2,5 mg al mattino.

Avvertenze

Mentre con l'uso di indapamide alle dosi prescritte non sono state fino ad oggi dimostrate significative modificazioni della glicemia, essapuo' determinare effetti sul metabolismo del potassio con riduzione della kaliemia specie negli anziani, nei soggetti sottoposti a restrizioni dietetiche, nei portatori di affezioni epato-renali o in caso di vomito e diarrea persistenti. Per questo motivo e' necessario praticaredurante la terapia periodiche determinazioni del livello ematico del potassio. Per le caratteristiche dell'indapamide e' inoltre opportuno controllare regolarmente i valori dell'uricemia.

Interazioni

Non associare l'indapamide a sali di litio o a diuretici potassio-disperdenti. Cautela richiede inoltre l'impiego del farmaco nei soggetti in terapia digitalica cortisonica ovvero in quelli che assumono cronicamente lassativi.

Effetti Indesiderati

Con l'uso del prodotto e' possibile la comparsa di effetti collateraliin genere reversibili e di lieve entita'; tra questi: modificazioni dell'equilibrio idro-elettrolitico: ipokaliemia. Apparato digerente: nausea, intolleranza gastro-intestinale. Apparato cardio-vascolare: palpitazioni, ipotensione ortostatica. Cute: reazioni allergiche comprendenti prurito, orticaria, eritemi, eruzioni maculo-papulose. Altre: astenia, cefalea, vertigini, sonnolenza, crampi muscolari e lieve aumentodell'azoto ureico.

Gravidanza E Allattamento

Si sconsiglia l'uso in gravidanza e nell'allattamento salvo diverso parere del medico sulla base di un favorevole rapporto rischio/beneficio.