Glicerolo*Ad 6cont 6,75g Clisma

Principio attivo: Glicerolo/Camomilla/Malva

Forma: Clisma

Fornitore: Carlo Erba Otc Srl

Conservazione: NESSUNA PARTICOLARE CONDIZIONE DI CONSERVAZIONE

Degrassi: Farmaci Preconfezionati Prodotti Industrialmente - Generici

Categoria merceologica: FARMACO GENERICO

Confezione: SCATOLA

Prodotto In Commercio

Glicerolo*Ad 6cont 6,75g

Foglietto illustrativo - Bugiardino

Il foglietto illustrativo e la relativa posologia di questo prodotto sono indicazioni generali, soggette a cambiamenti. Vi consigliamo di rivolcervi sempre al vostro medico di cura per un utilizzo appropriato

Denominazione

GLICEROLO CARLO ERBA

Categoria Farmacoterapeutica

Lassativi.

Principi Attivi

Glicerolo.

Eccipienti

Supposte: sodio stearato, sodio carbonato. Soluzione rettale: camomilla estratto fluido, malva estratto fluido, amido di frumento, acqua depurata.

Indicazioni

Trattamento di breve durata della stitichezza occasionale.

Controindicazioni/Eff.Secondar

Ipersensibilita al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Dolore addominale acuto o di origine sconosciuta. Nausea o vomito.Ostruzione o stenosi intestinale. Sanguinamento rettale di origine sconosciuta. Crisi emarroidale acuta con dolore e sanguinamento. Grave stato di disidratazione.

Posologia

La dose corretta e' quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione. E' consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste. Supposte. Adulti e adolescenti (12-18 anni): 1 supposta adulti al bisogno, per un massimo di 1 o 2 somministrazioni al giorno. Bambini dieta' compresa tra 2-11 anni: 1 supposta al bisogno, per un massimo di1 o 2 somministrazioni al giorno. Bambini di eta' compresa tra 1 mesee 2 anni: 1 supposta prima infanzia al bisogno, per un massimo di 1 o2 somministrazioni al giorno. Soluzione rettale. Adulti e adolescenti(12-18 anni): un contenitore monodose adulti al bisogno, per un massimo di 1 o 2 somministrazioni al giorno. Bambini di eta' compresa tra 6-11 anni: 1 o 2 contenitori monodose bambini al bisogno, per un massimodi una o due somministrazioni al giorno. Bambini di eta' compresa trai 2-6 anni: 1 contenitore monodose bambini al bisogno per un massimodi 1 o 2 somministrazioni al giorno. Supposte: togliere la supposta dal suo contenitore e poi, se necessario, inumidirla per facilitarne l'introduzione rettale. Qualora le supposte apparissero rammollite immergere i contenitori, prima di aprirli, in acqua fredda. Soluzione rettale: per togliere il copricannula di sicurezza del contenitore monodose,appoggiare indice e police sulla ghiera rotonda posta sopra il soffietto e, con l'altra mano, piegare il copricannula fino a provocarne ildistacco del corpo del contenitore. Durante l'operazione, non afferrare mai il soffietto, altrimenti si verificherebbe la fuoriuscita del medicinale prima dell'utilizzo. Puo' essere utile lubrificare la cannulacon una goccia della soluzione stessa, prima di introdurla nel rettoe premere il soffietto. Estrarre la cannula tenendo premuto il soffietto. Ogni contenitore deve essere utilizzato per una sola somministrazione; eventuale medicinale residuo deve essere eliminato. Nei bambini sotto i dodici anni il medicinale puo' essere utilizzato solo dopo attenta valutazione. Assumere almeno 2 ore prima o dopo i pasti, in quantoil medicinale potrebbe interferire con l'assorbimento di nutrienti evitamine. I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non piu' di sette giorni. Una dieta ricca di liquidi favorisce l'effetto del medicinale.

Conservazione

Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall'umidita' e lontano da fonti dirette di calore.

Avvertenze

I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e pernon piu' di sette giorni. L'uso per periodi di tempo maggiori richiede adeguata valutazione del singolo caso. Il trattamento della stitichezza cronica o ricorrente, richiede sempre l'intervento del medico perla diagnosi, la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapia. L'abuso di lassativi puo' causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali ed altri fattori nutritivi essenziali. Nei casi piu gravi di abuso e' possibile l'insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia, la quale puo' determinare disfunzioni cardiache o neuromuscolari, specialmente in caso di trattamento contemporaneo di glicosidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi. L'abusodi lassativi, puo' causare dipendenza, stitichezza cronica e perditadelle normali funzioni intestinali. Negli episodi di stitichezza, si consiglia innanzitutto di correggere le abitudini alimentari integrandola dieta quotidiana can un adeguato apporto di fibre ed acqua. Quandosi utilizzano lassativi e' opportuno bere al giorno almeno 6-8 bicchieri di acqua, o altri liquidi, in modo da favorire l'ammorbidimento delle feci.

Interazioni

Non sono sono stati effettuati studi specifici di interazione. E' notoche i lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell'intestino, e di conseguenza anche l'assorbimento di altri farmaci assunti contemporaneamente per via orale. Si consiglia pertanto, dopo aver preso unmedicinale per via orale, di lasciare passare almeno 2 ore prima di assumere un lassativo.

Effetti Indesiderati

Patologie gastrointestinali: dolori crampiformi isolati o coliche addominali e diarrea, con perdita di liquidi ed elettroliti, piu' frequenti nei casi di stitichezza grave, nonche' irritazione a livello rettale.

Gravidanza E Allattamento

Non sono stati effettuati studi adeguati e ben controllati sull'uso del medicinale in gravidanza o nell'allattamento. Anche se non ci sono evidenti controindicazioni dell'uso del medicinale in gravidanza e durante l'allattamento, si raccomanda di assumere il medicinale solo in caso di necessita'.

Consigli e commenti su Glicerolo*Ad 6cont 6,75g

Domande e risposte su Glicerolo

Domanda di biochimica: Glicerolo?

Tue, 27 Aug 2013 13:39:44 +0000

Descrivere: a) reazioni dell'ingresso del Glicerolo nella Gluconeogenesi? b) origine del glicerolo? Grazie!!

A cosa serve lo glicerolo?

Wed, 06 Oct 2010 14:35:23 +0000

Gluconeogenesi da glicerolo?

Thu, 27 Jun 2013 15:35:39 +0000

Mi serve per una tesina (università). GRAZIE!! Ciao, faccio Biologia.

Reazione chimica con il glicerolo?

Thu, 29 Apr 2010 05:02:31 +0000

vorrei sapere l'equazione chiimica relativa alla reazione tra la glicerina e l'acido acetico, specificando le classi dei omposti prodotti e il testo del mio problema di chimica dice inoltre "descrivi brevemente come la reazione può avvenire". grazie.

Glicerolo......................?

Mon, 20 Feb 2012 03:24:48 +0000

volevo sapere...se potessero rispondere dei medici o gente qualificata... se il glicerolo a scopo diuretico(nel bodybilding) è considerato doping...cioè se è un diuretico vero e proprio..oppure no... e se è reperibile in farmacia o sul mercato? grazie

Resa energetica del glicerolo?

Tue, 27 Jul 2010 04:32:58 +0000

l'altro ieri mi è parso di leggere una domanda simile...ma non ho capito una mazza... la mia domanda è la seguente: per calcolare la resa dell glicerolo, deve passare prima in gluconeogenesi e poi glicolisi, oppure direttamente glicolisi?? perchè a me vengon 21 ATP passando per la gluconeogenesi e 22ATP mandandolo direttamente in glicolisi... (con 1NADH = 3ATP e 1FADH=2ATP) ovviamente: glicerolo --> glicer3P--> DHAP(diidrossiacetonefosfato) con consumo di 1ATP e produzione di 1NADH (da mettere in conto) poi DHAP o gluconeogenesi o glicolisi?

Problema sugli acidi grassi e glicerolo!?

Wed, 27 Jun 2012 10:18:28 +0000

Salve a tutti! Da un pò sono assalita(biochimicamente parlando) da un problema... i vertebrati non riescono a sintetizzare glucosio a partire dagli acidi grassi(Acetil-CoA). Questa è una regola assoluta o c'è qualche eccezione? (mi riferisco all'uomo specialmente). Ho letto da alcune parti che partendo dal Propionil-CoA o dal glicerolo si può sintetizzare glucosio...questo dunque vale in rare occasioni anche per l'uomo o sempre e solo per altri animali? spero di essere stata chiara nelle mie incertezze! :)

Glicerina e glicerolo sono la stessa cosa?

Fri, 04 Sep 2009 04:41:51 +0000

Chiarissimi, grazie mille :)

Il glicerolo derivato dai trigliceridi resta negli adipociti?

Sun, 17 Apr 2011 12:46:55 +0000

quando i trigliceridi del tessuto adiposo vengono aggrediti dalle lipasi, gli acidi grassi escono dalla cellula e sono immessi in circolo per essere portati dove servono.. ma che fine fa il glicerolo? in particolare vorrei capire se, una volta privato degli acidi grassi, il glicerolo contenuto negli adipociti può legare acqua. qualcuno sa chiarirmi le idee?